Recensione: Yggdrasil: il risveglio di Ella M. Scarlett

14:05


Titolo: Yggdrasil: il risveglio
Autore: Ella M. Scarlett
Auto-pubblicato
Genere: Romance, Young Adult, (Urban) Fantasy
 Pagine: 272
Prezzo: €0,99(ebook)- 9,60(cartaceo)
Data di pubblicazione: 31 dicembre 2014

TRAMA: "In principio il giardino apparteneva all'uomo e alla donna" Poi vennero il peccato originale e l'esilio dall'Eden. E se la storia di Adam ed Eve fosse diversa da come la conosciamo? Se, assieme all'esilio, un altro terribile castigo pendesse sui loro capi da millenni? Condannati a vagare sulla terra senza alcun ricordo l'uno dell'altro, i due continuano a vivere ignari delle minacce che li circondano, finché - misteriosamente- la ragazza si risveglia dal suo torpore e parte in cerca del suo eterno compagno. Le cose, tuttavia, sono molto più complicate di quanto Eve non si aspetti. Tra amici e nemici, vecchie conoscenze e nuove alleanze, la ragazza si ritroverà a combattere una guerra pericolosa, in cui lo stesso destino del Regno celeste è messo a rischio. La guerra è appena iniziata.


LA MIA OPINIONE:
Vorrei iniziare ringraziando l'autrice che mi ha gentilmente inviato una copia digitale del suo libro dandomi la possibilità di leggerlo ed esprimere il mio parere!

La prima cosa che ho pensato leggendo la trama ed i primi capitoli di questo libro è stata: "sicuramente non si può dire che questo libro non sia originale!".
Yggdrasil: il risveglio racconta la storia di Eve e Adam, ma non si limita soltanto ad essere una versione romanzata del mito di Adamo ed Eva. Infatti le vicende narrate si svolgono in seguito al tradimento compiuto da Eve mangiando la mela dell'albero dal quale le era stato proibito di prendere i frutti, e ipotizza che all'ish e all'ishà (nomi con i quali vengono chiamati nel regno celeste) venga imposto un sigillo che, come punizione, faccia dimenticare l'uno l'esistenza dell'altro.
original cover  

Dopo ciò la narrazione riprende concentrandosi su Eve, la quale come una normalissima ragazza ignara di tutto va a scuola. Ma qualcuno ho in mente altre cose per il suo futuro, e così si imbatte proprio in Adam, il suo amato ish.

Lo stile di scrittura utilizzato dall'autrice è semplice, scorrevole e ricco di flashback che fanno comprendere meglio il passato dei personaggi e di conseguenza degli avvenimenti della storia.
L'unica cosa che mi ha lasciato un po' perplessa all'inizio, è la presenza di molti punti di vista differenti che si alternano ogni capitolo. Questo può infatti essere utile per rendere la storia più interessante specialmente perché si è in grado di osservare contemporaneamente ciò che accade nel mondo "normale" e in quello celeste, ma può anche rivelarsi leggermente confusionario specialmente all'inizio della narrazione.

Vorrei adesso soffermarmi un attimo sulla copertina della versione caratcea del libro (che potete vedere in alto accando alla trama): la trovo davvero bella e soprattutto in tema con la storia!

Insomma, Yggdrasil: il risveglio è una lettura semplice e piacevole, e sono sicura i libri successivi nella serie saranno migliori!



Voto:
(3.5)
 

Voi avete letto questo libro o avete intenzione di farlo? Fatemi sapere, a presto!

Silvia.

You Might Also Like

0 commenti

Like us on Facebook

Awards


Collaboro con